www.dedoshop.com
Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Rgh 3.0 si ...ma non per tutti

  1. #1
    Dolo-miticusss L'avatar di Babilozzo
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Marmolada, Dolomiti
    Messaggi
    4,280

    Rgh 3.0 si ...ma non per tutti

    Cari amici, a scopo puramente didattico sono impegnato nello svolgimento dell'rgh 3 e posso scrivere che finora non ho mai sudato così tanto per una saldarura millimetrica. Sto parlando del punto PLL sotto xgcpu relativo ad una trinity che ho preso per l'occasione.
    Dopo millelila tentativi sono infine riuscito a fare una stagnata decente anche se sono praticamente orbo, l'istinto di modder mi ha guidato!
    A breve sapremo se funzionerà, voglio provare con resistenza da 6k ...


    Inviato dal mio SM-A037G utilizzando Tapatalk
    Esplora i link spaziali dei Tutorial RGH fatti con le mie manine Sante
    «L'abitudine e' in tutte le cose il miglior maestro.» -- Plinio il vecchio, "Storia naturale"

  2. #2
    Vip Member L'avatar di thunderbirddd
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,179
    usando una normalissima lente si fa tranquillamente ad occhi chiusi ovviamente con flussante

  3. #3
    Dolo-miticusss L'avatar di Babilozzo
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Marmolada, Dolomiti
    Messaggi
    4,280
    Citazione Originariamente Scritto da thunderbirddd Visualizza Messaggio
    usando una normalissima lente si fa tranquillamente ad occhi chiusi
    Se lo fai ad occhi chiusi.. a che serve la lente? Eheh.

    Cmq nel mio caso dopo almeno una giornata di tentativi sbagliati cambiando "approccio" mi è riuscita al primo colpo!
    Fra i tentativi sbagliati annovero quelli con pasta saldante e suoi fumi tossici ben inalati, filo stagnato più grosso dell'awg 32 per dire tentando di appoggiarlo sul punto a mano libera poi è impraticabile.
    Questo filo l'ho preso dalla benedetta e provvidenziale piattina ide a "singolo trefolo" (ata 133) poi centrato sul via che a forza di pulire con alcool e scaldare si è liberato dalla resina... precedentemente ho provato a grattare un po con carta vetrata grana extra fine per "sgrossare" ma si rovinano anche le altre piste facendolo a mano libera quindi da evitare.
    Poi illuminato dalla ragione, aiutandomi con uno spillo tenuto sul punto interessato ed interponendo la carta abrasiva, la precisione aumenta ma è davvero estenuante, col terrore di far saltare il punto alla fine credo che l'acido della pasta, il calore della punta e le pulizie continue han fatto il "miracolo" una volta "scoperto" si è saldato facilmente come dicevo posizionato filo nudo centrato aiutandomi con l'anteprima della fotocamera in macro, poi preso stagno flussato da 0.3 in una mano e stilo della stazione weller degli anni '80 del nonno, decisamente vintage, con punta standard weller , sarà tipo 4mm, ho usato più che la vista, la sensibilità del "tocco" sul filo con la punta mentre apportavo lo stagno interposto, si è compiuta la "magia" come nella migliore pratica da saldafili d'altri tempi. Una soddisfazione dopo anni che non saldavo più nulla.
    Questo lo scrivo per coloro i quali volessero cimentarsi senza nessuna cognizione di pratica, risulta essere un metodo relativamente sicuro. Importante è avere molta pazienza nella rimozione della resina protettiva su una superfice di un millimetro quadro, anche meno, senza distruggere il via ovviamente, operazione fuori dalla portata del millennial frenetico a mio avviso, sempre che esistano millennials che sanno fare qualcosa di diverso dal maneggiare solamente uno smartcoso, e fare cose in astratto ahh... scusate la retorica... ho un silos di sassolini nelle scarpe da togliermi.

    Cavoli ...vado fiero della mia opera non solo perché da ipovedente con 1/10 vedendo tutto "bianco" davvero è come saldare ad "occhi chiusi", ma anche per il gusto di mettersi alla prova, nonché riportando la mia banale esperienza magari altri potranno evitare stupidi errori, incappando nei miei thread maniacali anche se non è più l'epoca del rgh 'a cazzo dritto' (cit.Pusher) nessuno può sminuire il mio ego megagalattico. Ciao.



    Inviato dal mio SM-A037G utilizzando Tapatalk
    Esplora i link spaziali dei Tutorial RGH fatti con le mie manine Sante
    «L'abitudine e' in tutte le cose il miglior maestro.» -- Plinio il vecchio, "Storia naturale"

  4. #4
    Time to play the Game! I am the debt that can't be paid... You're going down in flames... L'avatar di The Pusher
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    8,275
    Gratta sopra il condensatore con la punta di un cacciavite. l'ultimo reoforo prima del primo condensatore è quello che ti serve. Grattando e non rendendo "liscia" la superficie lo stagno aderisce meglio.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •